Test di ammissione

AMMISSIONE

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Fisioterapia i candidati che siano in possesso del diploma scuola media superiore ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo secondo le normative vigenti (art. 6, comma 2, D.M. 270/04) e che siano in possesso di una adeguata preparazione e siano qualificati in posizione utile all'esame di ammissione.
 

Il numero di studenti ammessi al Corso è determinato in base alla programmazione nazionale e regionale, alla disponibilità di personale docente, di strutture didattiche (aule, laboratori) e di strutture assistenziali utilizzabili per la conduzione di attività pratiche.

 

CdL in Fisioterapia a.a. 2017-2018: 43 posti disponibili di cui 3 extracomunitari (20 comunitari + 2 extracomunitari – Parma e 20 comunitari + 1 extracomunitario – Piacenza)

 

L'Università, nel recepire i DD.MM., annualmente emanati, ai fini dell'ammissione verifica l'adeguatezza delle conoscenze di cultura generale e ragionamento logico, nonché di conoscenze di cultura scientifico-matematica, statistica, informatica ed inglese e di scienze umane e sociali. 

TEST

Il Bando di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie riporta tutte le informazioni su date delle iscrizioni ai test, modalità di accesso, formazione delle graduatorie e modalità di iscrizione.

D.M. 28-06-2017 n. 477

Articolo 7 - (Prova di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie)

1. Per l'accesso ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie la prova di ammissione è predisposta da ciascuna Università ed è identica per l'accesso a tutte le tipologie dei corsi attivati presso il medesimo Ateneo.
2. La prova di ammissione verte sugli argomenti di cui al precedente articolo 2, comma 2, ed è definita sulla base dei programmi di cui all'Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto (art.2 comma 2: 2. La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi di cui all'Allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto, vengono predisposti: due (2) quesiti di cultura generale; venti (20) di ragionamento logico; diciotto (18) di biologia; dodici (12) di chimica; otto (8) di fisica e matematica.).
3. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11:00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.
4. Ciascun Ateneo assicura lo svolgimento della prova in conformità ai principi generali di cui all'Allegato 1 del presente decreto.
5. Ciascun Ateneo è tenuto a definire procedure idonee a consentire ai candidati di esprimere l'ordine di preferenza per i corsi di laurea per la cui ammissione hanno sostenuto la prova.

D.M. 28-06-2017 n. 477

Modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale a.a. 2017/2018

Allegato A - D.M. 28-06-2017 n. 477

Programmi relativi ai quesiti delle prove di ammissione ai corsi di laurea delle professioni sanitarie

Allegato 1 - D.M. del 28-06-2017 n. 477

Prova di amissione ai corsi di laurea

Bando di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie
Prova di Ammissione: 13 settembre 2017, convocazione ore 8,00, presso il Parco Area delle Scienze 69/A