Tirocini formativi

TIROCINIO FORMATIVO

Il periodo del tirocinio formativo (o curriculare) è determinato dall'impegno necessario a conseguire i crediti formativi universitari (CFU) previsti annualmente dal corso di studio e si completa con la verifica annuale finale di profitto; si concreta in attività formativa pratica svolta in:

  • strutture interne all'Ateneo o con enti pubblici in convenzione,
  • strutture aziendali esterne all'Ateneo, ovvero con enti privati in convenzione
  • strutture estere/internazionali in convenzione

 

 

Il Piano degli Studi del CdL in Fisioterapia ripartisce il tirocinio curriculare nel seguente modo:

  • TIROCINIO I^ ANNO            16 CFU           400 ore           MED/48          TAF B Tirocinio differenziato per specifico profilo    (06501 STI +1007249 STA + 1007250 STE)
  • TIROCINIO II^ ANNO           20 CFU           500 ore           MED/48          TAF B Tirocinio differenziato per specifico profilo          (07016 STI +1007247 STA + 1007248 STE)
  • TIROCINIO III^ ANNO          24 CFU           600 ore           MED/48          TAF B Tirocinio differenziato per specifico profilo          (07017 STI + 1007251 STA + 1007252 STE)

 

 

Dall’a.a. 2017-2018 lo studente, durante la compilazione del Piano di Studio on-line, deve selezionare la tipologia di tirocinio scegliendo tra:

STI - stage, struttura interna (o con enti pubblici in convenzione)

STA - stage, struttura aziendale esterna (con enti privati in convenzione)

STE - stage, struttura estera/internazionale (con enti in convenzione).

 

Lo studente deve selezionare la/le tipologia/e di tirocinio per l'anno concordata/e con il Presidente, con il DADP (Direttore Attivita' Didattiche Professionalizzanti) e con i Tutor d’anno.

OBIETTIVI DEL TIROCINIO 1° ANNO
 
Lo studente, durante il tirocinio del I° anno, è guidato ad osservare lo sviluppo psico-motorio del bambino e il comportamento motorio dell’adulto, rilevandone le caratteristiche peculiari, secondo quanto appreso nelle lezioni teorico-pratiche. Inoltre è guidato ad osservare e mettere in atto tutte le abilità relative alle tecniche di presa e movimentazione del paziente, posizionamenti, tecniche di massaggio, utilizzo di apparecchiature di terapia fisica.
 
ESAME FINALE di TIROCINIO 1° ANNO
 
Lo studente sarà valutato, sia nell’adulto che nel bambino, rispetto alle capacità di:
  • analizzare i diversi tipi di postura, le abilità motorie, i passaggi posturali e il cammino. 
  • valutare le reazioni di equilibrio nelle diverse posture 
  • eseguire l’esame muscolare, articolare e il massaggio 
  • movimentare un soggetto (tecniche e prese)
  • riconoscere le competenze che il bambino acquisisce durante lo sviluppo psico-motorio
 
 
OBIETTIVI DEL TIROCINIO 2° ANNO
 
Lo studente nel I° e II° semestre è guidato a raccogliere in forma scritta i dati anamnestici relativi al paziente per compilare la relazione e la cartella riabilitativa, al fine di acquisire la capacità di valutare le funzioni e le abilità del paziente e le sue menomazioni. Lo studente è guidato ad individuare i problemi da affrontare e a definire gli obiettivi a breve e medio termine del progetto riabilitativo. Obiettivi necessari da raggiungere sono l’utilizzo corretto degli strumenti valutativi e la capacità di eseguire proposte terapeutiche adeguate.
 
ESAME FINALE di TIROCINIO 2° ANNO
 
Lo studente sarà valutato rispetto alle capacità di:
  • presentare un caso clinico comprensivo dei dati anamnestici e sociali
  • effettuare una valutazione funzionale
  • individuare i problemi principali del paziente e gli obiettivi a breve e medio termine
  • dimostrare alcune proposte terapeutiche
  • descrivere il quadro clinico e le strategie funzionali che il bambino, con patologia neurologica centrale, periferica e/o neuropsichiatrica, mette in atto per raggiungere i propri obiettivi
  • conoscere ed ipotizzare il corretto setting terapeutico
  • riconoscere gli aspetti significativi della relazione terapista-paziente
 
 
OBIETTIVI DEL TIROCINIO 3° ANNO
 
Lo studente nel I° e II° semestre è progressivamente reso autonomo nel progettare e condurre, sotto la supervisione del tutor, il programma riabilitativo in tutte le sue parti, inclusa l’individuazione di ortesi e ausili e la conoscenza dei diversi tipi di protesi. Lo studente è reso autonomo nel progettare un programma riabilitativo domiciliare. E’ reso autonomo al progressivo coinvolgimento nel lavoro del team riabilitativo. E’ reso gradualmente autonomo nella capacità di gestire la relazione paziente-famiglia.
 
ESAME FINALE di TIROCINIO 3° ANNO
 
Lo studente sarà esaminato su un paziente neurologico adulto e pediatrico riguardo a:
  • presentazione del caso clinico, comprensivo dei dati sociali ed individuazione dei problemi principali, in rapporto alle funzioni analizzate
  • valutazione delle risorse del paziente, dal punto di vista del movimento globale e selettivo
  • individuazione degli obiettivi a breve, medio e lungo termine
  • organizzare il setting terapeutico e quindi programmare e/o dimostrare alcune proposte terapeutiche
  • capacità di ipotizzare elementi di educazione terapeutica per i caregivers
  • capacità di descrivere il quadro clinico e le strategie funzionali che il bambino, con patologia neurologica centrale, periferica e/o neuropsichiatrica, mette in atto per raggiungere i propri obiettivi
  • capacità di individuare gli aspetti significativi della relazione terapista-paziente ed attuare un comportamento adeguato con il paziente e la sua famiglia.
TUTORATO

Il tutorato in itinere si compone di alcuni momenti di incontro comune in aula e di momenti, concordati con lo studente, di incontro individuale. Tali appuntamenti si inscrivono nel tipo di approccio generale scelto dal CdL: in qualsiasi momento della propria formazione lo studente deve poter percepire che l’organizzazione è disponibile ad accompagnare il suo percorso, nel rispetto dell’autonomia dovuta nel percorso di studio.

Lo studente, pertanto, oltre agli incontri di gruppo ed individuali codificati in calendario (ad esempio frequenti sono gli incontri con i Tutor di preparazione ed accompagnamento allo stage) può contare su un celere riscontro personalizzato che possa dare risposte efficaci alle proprie esigenze, sia per tematiche organizzative, didattiche ed altro (consulenze per esami, orientamento alla metodologia di studio, orientamento per tesi ed altro).
 

Il DADP e i Tutor sono a disposizione per seguire e facilitare l’esperienza del tirocinio post- laurea, della durata massima di 6 mesi, da attivare nelle strutture di tirocinio convenzionate.