Formazione obbligatoria in materia di Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

In ottemperanza a quanto previsto dal Dlgs. 81/08 e dell’Accordo Stato-Regione del 25 luglio 2012, il nostro Ateneo è tenuto ad erogare la formazione a tutti i lavoratori in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
In particolare, ai sensi del D.M. 363/98 e del D.Lgs. 81/08 sono considerati “lavoratori anche gli studenti dei corsi universitari, i dottorandi, gli specializzandi, i tirocinanti, i borsisti ed i soggetti ad essi equiparati quando frequentino laboratori didattici, di ricerca o di servizio nei quali si faccia uso di macchine, apparecchi ed attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici fisici e biologici …”

 

Per ottimizzare un progetto formativo di tale complessità, si è ritenuto opportuno avvalersi delle tecnologie per la formazione in modalità e-learning. E’ stato quindi realizzato un corso di formazione on-line suddiviso in tre parti:
- Modulo 1: formazione generale (4 ore) - contenuti generali, comuni a tutte le categorie di studenti;
- Modulo 2: formazione specifica basso rischio (4 ore) - contenuti specifici per categorie di studenti con profilo di rischio basso;
- Modulo 3: formazione specifica medio rischio (4 ore) - contenuti specifici per categorie di studenti con profilo di rischio medio.

 

I 3 Moduli sopra riportati dovranno essere seguiti da TUTTI gli studenti.

 

Il termine per lo svolgimento del corso è il 31 dicembre di ogni anno.

 

Per gli studenti nuovi immatricolati è stato introdotto un nuovo modulo aggiuntivo, modulo 4 - rischio alto in sanità, al fine di completare il precedente percorso (moduli 1, 2 e 3) con nozioni aggiuntive e specifiche per il settore sanitario.

Nella tabella allegata alla presente sono riportati i corsi di laurea per i quali vi è l’obbligo di svolgimento di tale modulo.

L’obbligo di svolgimento del Modulo 4 - rischio alto in sanità, per ora, non viene esteso agli altri studenti e/o personale al fine di programmare la fruizione scaglionata nel tempo e garantire la compatibilità del numero di utenti con la capacità del sistema.

Studenti eventualmente interessati allo svolgimento del Modulo 4 e iscritti ad anni successivi al primo possono comunque essere iscritti manualmente dai tutor.

 

Senza il superamento certificato dei 4 moduli lo studente NON potrà essere ammesso al Tirocinio.

 

Annualmente saranno disponibili sul portale e-learning della formazione didattica di Ateneo i Moduli sopra riportati.
Ogni studente si deve collegare all’indirizzo http://elly.sicurezza.unipr.it e fare il login dove lo studente inserirà le proprie credenziali (posta elettronica @studenti.unipr.it e relativa password); successivamente apparirà una pagina dove in funzione della struttura di afferenza si dovrà cliccare sulla relativa icona. Nella pagina successiva l’utente potrà scegliere il Modulo, all’interno del quale sarà possibile seguire le singole lezioni.

Ogni studente potrà accedere ai materiali didattici (audiovisivi e dispense in formato elettronico) ed usufruire di appositi servizi di tutoraggio, secondo una metodologia che lascia al singolo discente la possibilità di stabilire tempi e ritmi di fruizione e di valutarne l’efficacia attraverso quiz di apprendimento. Le unità didattiche relative alla parte di formazione generale sono inoltre state realizzate secondo criteri di accessibilità per soggetti ipovedenti e ipoacustici.

Si ricorda che lo studente non potrà accedere al Modulo 2 se non avrà completato il Modulo 1 e superato il test di apprendimento; stesso discorso per l’accesso al Modulo 3 e da ultimo al Modulo 4.

Può essere riconosciuta la Formazione Generale (Modulo 1) in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro già svolta dallo studente presso la Scuola Secondaria Superiore di secondo grado conformemente ai vincoli stabiliti dalla normativa vigente; in tal caso lo studente dovrà inoltrare l’attestato ed il programma del corso ai tutor del Dipartimento di afferenza al fine di valutarne la validità.

Se si è già in possesso di un attestato di formazione in materia di sicurezza è necessario che quest’ultimo rispetti alcuni criteri affinché possa essere ritenuto valido (data, ente formatore, durata, contenuti ecc.). In più si precisa che: La normativa di riferimento deve contenere almeno il D.Lgs 81/2008 e l’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 e del 25/07/2012; Il monte ore deve essere maggiore o uguale a 4; Il corso deve essere stato svolto da non più di 5 anni La firma dell’organizzatore del corso è obbligatoria, non basta il nominativo. A prescindere dagli attestati in possesso, è possibile essere esentati SOLO dall’effettuazione del Modulo 1; nessun attestato ha la possibilità di esentare dagli altri moduli in quanto trattasi di Formazione Specifica per il nostro Ateneo. Invece, coloro che hanno svolto il corso all’Università UNIMORE sono esentati anche dal Modulo 3, in quanto presenta i medesimi contenuti (il modulo è stato realizzato in collaborazione con UNIMORE). Gli studenti dovranno inviare gli attestati di eventuali precedenti corsi in materia di formazione sicurezza svolti ai propri tutor del Dipartimento di afferenza, i cui contatti sono reperibili al link Tutor formazione sicurezza.

Si comunica inoltre che è stata predisposta la funzionalità di produzione dell’attestato di completamento del Modulo formativo: al termine di ogni modulo il singolo studente dovrà produrre autonomamente l’attestato in formato .pdf e successivamente consegnarne copia al proprio DADP, al fine di poter accedere ai tirocini.

COS’E’ LA “FORMAZIONE INTEGRATIVA” E QUANDO VA FATTA?

La formazione integrativa non è una novità introdotta quest’anno, ma una tipologia di formazione che è sempre stata svolta in passato, prevista dal D. Lgs. 81/08, e che riguarda informazioni molto specifiche non comprese nei moduli E-Learning. Non è prevista SOLO per gli studenti nuovi immatricolati, ma per tutti gli studenti dell’Ateneo di qualunque Dipartimento, anno e corso di studio.

Tale formazione viene svolta dai singoli docenti in aula/laboratorio/reparto nel caso di attività didattiche sperimentali che prevedano rischi particolari e aggiuntivi rispetto a quelli trattati in E-Learning.

Per fare un esempio, nel caso gli studenti debbano accedere ad un laboratorio e fare uso di una particolare apparecchiatura, la formazione integrativa sarà costituita da una intervento/lezione preliminare all’utilizzo della stessa, al fine di rendere edotti gli studenti sulle modalità di utilizzo in sicurezza dell’apparecchiatura.

DIVISA E DPI
Gli studenti del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Parma, prima di prendere servizio nella sede di tirocinio assegnata, devono recarsi presso il Servizio Guardaroba per: 
1. la prova dei capi che compongono la dotazione vestiaria, per l’assegnazione della taglia/numero e del cartellino identificativo;
2. il successivo ritiro della dotazione vestiaria nominale, concordato con il Servizio Guardaroba/sede del CdL.
 
Ogni studente, dopo l’utilizzo della propria divisa, deve inviarla al lavaggio introducendola negli appositi sacchi della biancheria presenti in ogni spogliatoio/luogo di raccolta adibito al personale sanitario presso le sedi ospedaliere.
Ogni studente deve accertarsi di non lasciare all’interno delle tasche oggetti (pennarelli, penne, badge, forbici, aghi, tesserini di riconoscimento, ecc..) che potrebbero arrecare danni alle attrezzature di lavaggio ed infortuni agli operatori della lavanderia o agli addetti ai trasporti, nonché il deterioramento irreversibile delle divise presenti nella fase di lavaggio.
 
Si precisa che dal momento del ritiro della dotazione vestiaria, ogni studente è responsabile sia della corretta tenuta della propria divisa che del ricondizionamento e riconsegna della stessa.
Per qualsiasi problema relativo alle divise, ogni studente deve rivolgersi al Servizio Guardaroba/sede del CdL.
 
Gli studenti devono obbligatoriamente riconsegnare la divisa al Servizio Guardaroba/sede del CdL in caso di:
- termine del percorso studi (laurea)
- cambio di sede formativa
- passaggio ad altro corso
- trasferimento in uscita
- interruzione degli studi
- rinuncia agli studi
- decadenza.
 
Le calzature sanitarie sono a carico di ogni studente e devono avere le seguenti caratteristiche:
- Certificazione CE in conformità 89/686/CEE sui Dispositivi di Protezione Individuale
- EN ISO 20347:2012 Calzature da lavoro - Tipo II
- EN ISO 20347:2012 (6.2.2.2) Calzature antistatiche
- EN ISO 20347:2012 (6.2.4) Assorbimento energia zona tallone
- Norma IEC 61340–5.1. - Resistenza elettrica 
- Norma IEC 61340–4.3. - Resistenza elettrica - Classe 1 
- SATRA TM 144: 2011 Resistenza allo scivolamento fra calzatura e pavimentazione
- SATRA TM 158:1992 Lavabilità 90°C
- cinturino regolabile e sostituibile (se non dotate di tallone chiuso)